Privacy Policy

mercoledì 9 novembre 2016

Attacco DDOS Mirai: Come mettere in sicurezza il proprio router

Come ben sappiamo l'ultimo attacco DDOS eseguito tramite il malware Mirai ha utilizzato una botnet composta da dispositivi IoT (Internet of Things), categoria che include modem-router, webcam IP, videocamere ecc



In questo articolo vorremmo capire come mettere in sicurezza, nel proprio piccolo, i propri dispositivi IoT, nello specifico i modem-router: (i suggerimenti possono esser validi per qualsiasi dispositivo IoT)


  • prima operazione da eseguire è cambiare le credenziali di accesso al router, in quanto quelle inserite di fabbrica (solitamente admin e password) sono veramente fragili e troppo comuni, cosa che renderebbe molto facile l'accesso a terze parti. Meglio usare, anche in questo caso, delle password robuste che contengano numeri, simboli e caratteri maiuscoli/minuscoli
  • impostare una password robusta di tipo WPA2 per la rete WI-FI nel proprio router, anche qui usare password complesse che contengano numeri, simboli e caratteri maiuscoli/minuscoli
  • cambiare il nome del proprio access point, molte volte quello impostato di default fa capire subito la marca del router in uso, dando molto vantaggio quindi ad eventuali attaccanti. 
  • verifica mensilmente la presenza di firmware aggiornati per il proprio dispositivo, in particolare di quei firmware con importanza ALTA, che solitamente risolvono potenziali problemi di sicurezza del dispositivo

Reazioni:

0 commenti :

Posta un commento