Privacy Policy

lunedì 16 gennaio 2017

Windows 10: Nuove funzioni audio e olografiche

La scorsa settimana sono state rilasciate le prime due nuove build di Windows 10 nel canale veloce degli Insider. Non sono mancati problemi tecnici: barre Start bloccate o invisibili, impossibilità di accedere alle impostazioni non incluse nel Pannello di controllo, disattivazione di porte SATA e USB, ecc. La lista dei problemi sembra casuale, secondo se la macchina è di tipo Desktop, Notebook o Tablet.
Fortunatamente, Microsoft è ricorsa al riparo sostituendo la prima build con una seconda, come dicevamo, nel weekend. Entrambe, infatti, si chiamano Build 15007.rs_prerelease (con un codice differente scritto dopo: .170107-1846).
La seconda build ha aggiunto nuove funzioni interessanti:

Nelle impostazioni di qualsiasi dispositivo audio, troviamo un nuovo menu: Spatial Audio. A quanto pare, permette di aggiungere l’audio Surround, creando una specie di Dolby Pro-Logic II (con i canali posteriori separati). Purtroppo, però, se è già presente una scheda audio discreta, con funzioni Surround virtuali e con software per gestire l’audio multicanale (Dolby Digital Live e DTS Connect), questa nuova funzione è inutile, specialmente perché disattiva i canali 5.1 o 7.1, obbligando a intervenire manualmente.
Inoltre, attivando la Spazial Audio càpita una spiacevole sorpresa: la lista dei dispositivi di riproduzione si svuota. Sull’icona dell’altoparlante della tray (vicino l’orologio della barra Start) appare una crocetta rossa e si resta senza sonoro. Dopo qualche secondo (anche 5 minuti), i dispositivi si riattivano. Questo si aggiunga ai tempi di avvio di Windows 10 che si sono prolungati, come ai tempi di Windows 95 o come quando non avevamo a disposizione Hard Disk e SSD veloci.
Infatti, se è presente un disco in un drive ottico durante l’avvio, la schermata di caricamento di Windows potrebbe bloccarsi o diventare nera, finché non si estrarrà il disco (anche un CD-Audio o un DVD o un Blu-ray disc originale). Inoltre, sembra che Windows 10 non riesca a gestire più di due drive ottici (almeno in alcune configurazioni).
Il consiglio? Non attivate Spatial Audio.

La seconda novità sarà gradita ai possessori di un dispositivo VR. Nelle impostazioni di Windows è ufficialmente disponibile la nuova sezione dedicata a gli occhialini VR, con un “occhio” di riguardo per Windows Holographic. Nessuna funzione può essere attivata, se non è collegato un dispositivo.

A quanto pare, durante la settimana corrente sarà rilasciata un’altra build, che aggiungerà alcuni elementi della Game Mode.

Reazioni:

0 commenti :

Posta un commento